Case Study Social Media FIFA Momentum

Un avventura che inizia dalla passione legata ad un video gioco, quale? FIFA…e chi non lo conosce, eterno rivale di PES 😀 😀 😀

Chi gestisce questa realtà social non lavora su un singolo canale, due, ma bensì quattro!

Andiamo a vedere insieme

case study social media Fifa Momentum

I Social di FIFA Momentum, case study

Dover strutturare una serie di social che parlano tutti di un videogame non è una passeggiata, anche perché, non si direbbe, in questo campo la concorrenza è agguerrita e monto alta.

È talmente agguerrita che YouTube ha addirittura dedicato una sezione a parte ai videogame con il sito Youtube Gaming.

Quindi ti trovi in un mondo molto richiesto e molto cercato.

I social utilizzati dal gruppo FIFA Momentum sono Facebook, Twitter, Instagram, Youtube e da come potrai vedere sono tutti supportati da una buona grafica, ma sopratutto da montaggi video, che sono la parte più interessante, per chi segue questo genere di attività.

Facciamo due parole con il gruppo di FIFA Momentum

Salve ragazzi ho visto la vostra realtà su i social è un bel po articolata e complessa, ma per poter fare tutto questo quanti ne siete?

Ciao Enzo, dover portare tutti i social avanti non è una cosa molto semplice, infatti intorno a questo progetto ci lavorano 6/7 persone, ognuno con le sue caratteristiche.

I vostri canali di cosa parlano e quale età ha il vostro pubblico?

Noi ci occupiamo di tutto quello che riguarda il calcio, dando la priorità a tutto quello che riguarda il mondo FIFA (il videogame); l’età dei nostri utenti parte dagli adolescenti fino ad arrivare ai 35 anni, anche se noi pensiamo che ci siano persone anche più grande, per i videogame sono giocati un po da tutti.

Com’è iniziata la vostra avventura?

Noi abbiamo iniziato nel 2013 su Facebook, non c’è stato un motivo preciso perché abbiamo scelto questo tipo di social, però è stato il trampolino di lancio per poter, poi, aprire altre realtà su altri social. Inoltre dobbiamo dirti la verità che non c’è stato nemmeno un motivo preciso per il quale tutto iniziato, volevamo semplicemente provare 🙂

Cosa utilizzate per poter gestire i vostri social, o anche per poter creare i vostri post?

Per quanto riguarda le statistiche, noi controlliamo per lo più quelle di Facebook quindi leggiamo i dati Insight; per poter lavorare con immagini, video ecc ci rivolgiamo ai prodotti Adobe Photoshop e Premiere Pro.

Con quale cadenza pubblicate i vostri post?

Essendo nati come “prova” siamo iniziati con una pubblicazione di un paio di post al giorno, invece adesso siamo arrivati quasi a dieci al giorno, una scelta dettata anche dalla scelta di non fare pubblicità su Facebook quindi in un modo o nell’altro dobbiamo far vedere che ci siamo.

Ci sono mai stati problemi con altri utenti?

Ovviamente si, specialmente quando si parla di calcio questo accade molto facilmente; per quanto riguarda il solito utente un hater, siamo andati diretti al ban, mentre per coloro che hanno preso i nostri post e ripubblicati, siamo stati abbastanza fortunati, perché una volta contattati hanno rimosso le copie.

Guadagni?

Si, ci sono. Essendo questo un mondo legato alle console, videogame ecc ci permette anche di pubblicare link utili per poter acquistare questo genere di materiale; infatti utilizziamo tanto i link sponsorizzati di Amazon.

Grazie mille ragazzi, grazie per la vostra disponibilità e sincerità, buon lavoro.

Grazie anche a te Enzo, alla prossima.

Case Study Social Media FIFA Momentum – L’analisi

Dopo questa piacevole chiacchierata con gli amici di FIFA Momentum adesso ti mostro un po di dati dei loro social.

YouTube

Per quanto riguarda il canale Youtube, come ti dicevo prima, è una parte importante del progetto.

Adesso ti mostro l’andamento delle iscrizioni al canale

caso di studio social media Fifa Momentum youtube utenti

Da come puoi vedere l’andamento degli iscritti è stato sempre nella media se non nell’ultimo periodo, dove il canale ha avuto una cura maggiore in termini di video e aumento delle pubblicazioni.

Questo è il grafico delle visualizzazioni

caso di studio social media Fifa Momentum youtube viste totali

Le visualizzazione sono sempre un crescendo continuo, ovviamente escludendo il periodo iniziale di partenza (ti ricordo che questo canale è nato appena nel 2014).

Come dicevo nelle prime battute di questo articolo, questo genere di argomento tira molto su youtube, quindi mi sembra anche che sia normale avere un riscontro di questa portata in così poco tempo.

Facebook

La situazione di Facebook è questa

caso di studio social media Fifa Momentum facebook riassunto

La pagina, o anche l’argomento, è molto discusso, quindi questo significa che fa un buon lavoro di engagment, un buon numero di post e la quantità di post giornalieri fanno in modo che la pagina sia sempre attiva e sempre presente nei feed dei suoi utenti.

Un dato particolare che ti volevo mostrare, tra altri, è il giorno che ha più interazioni con la pagina ed è il lunedì, seguito dal martedì. Questo dato è curioso perché non è una pagina legata strettamente al calcio, infatti sono dati che riguardano più chi tratta direttamente di questo sport, chi invece gioca a una simulazione del calcio.

Questo è il grafico che dimostra quello che sto dicendo

caso di studio social media Fifa Momentum engagment

Questi, invece, sono i tipi di post che sono pubblicati in questa realtà

caso di studio social media Fifa Momentum tipi di post

Ovviamente il trend è sempre quello foto, e video; il web si muove sempre più verso quest’ottica e bisogna adeguarsi.

Il post con il maggiore engagment, un video

Twitter

La situazione di Twitter è quella più penalizzante, perché il social è poco sfruttato, i motivi possono essere i più svariati, ma la soluzione del discorso è dovuto alla scarsa interazione, ma non perché il social non sia efficiente, ma forse non è efficiente per quel tipo di progetto.

caso di studio social media Fifa Momentum numeri Twitter

 Questi sono i numeri che confermano quello che ti ho appena detto. Quindi non posso aggiungere altro in merito.

Instagram

caso di studio social media Fifa Momentum Numeri Instagram

L’analisi dell’ultimo mese di Instagram non è legato ai grandi numeri, infatti partendo dai followers sono decisamente bassi, come anche le varie interazioni.

I social devono essere vissuti per quello che sono e non devono essere reinventati, se hanno quel tipo di utenza da lì non è possibile muoversi perché altrimenti non si raggiungono dei buoni risultati.

Essere presenti ovunque, in certo qual modo può anche andare, ma bisogna studiare il tipo di pubblico a cui rivolgersi, che il più delle volte è legato al tipo di social utilizzato.

Nonostante ciò il post che ha avuto il maggior successo è

Una foto pubblicata da FIFA Momentum (@fifa_momentum) in data:

Questa immagine è molto significativa perché in questa immagine c’è il riassunto del social, che punta sull’originalità dei post, la bellezza dell’immagine e la sua vivacità; infatti se noti l’immagine è molto viva molto bene fatta e curata. Questo ti deve far capire che se lavori bene e lo fai dedicandoci del tempo, i risultati li ottieni comunque, basta solo sapere come parlare a quel determinato pubblico.

Conclusioni

Sono giunto al termine del case study social media FIFA Momentum, puoi vedere che saper sfruttare i social per bene porta prima o poi i suoi risultati. L’unica cosa che farei è che darei una cura maggiore ad alcuni profili, un po più abbandonati, magari organizzando un calendario editoriale ad hoc, così che tutto può essere svolto nel migliore dei modi. Questo gruppo di lavoro ha trovato il modo per poter ottenere dei guadagni dalla loro attività sul web, potrebbe essere un idea anche per te.

Posted in Case Study, Internet, Social Network and tagged , , , , , , , , .

2 Comments

Rispondi